Palcoscenico del Teatro Valli
Sabato 6 ottobre 2018, ore 18.00

Daniele Roccato

contrabbasso, elettronica

Notturni, per contrabbasso e live electronics > prima assoluta

Daniele Roccato è geniale… la sua interpretazione mi ha totalmente sconvolta.
Non ho mai sentito un contrabbasso suonare in questo modo.

(Sofia Gubaidulina)

«La veglia notturna. Dove la grande messinscena dell’operetta umana per un po’ tace. Dove i contorni perdono la loro consistenza e lo spazio entra in uno stato probabilistico, in attesa che la coscienza lo risvegli. Dove il tempo viene percepito chiaramente come invenzione.
In questo attento stato di allerta la diga del pensiero verbale collassa e il flusso creativo diventa un incontenibile e strabordante fiume in piena. A questo immenso ignoto non rimane che abbandonarsi, con fiducia.» (D. R.)
Contrabbassista solista e compositore, Daniele Roccato è musicista e uomo di teatro a tutto tondo, creatore, esecutore e improvvisatore di rara profondità e ampiezza di visione. Hanno scritto per lui compositori come Gavin Bryars, Fabio Cifariello Ciardi, Ivan Fedele, Sofia Gubaidulina, Hans Werner Henze, Terry Riley. Ha lavorato sull’improvvisazione con, fra gli altri, Mark Dresser, Marc Ducret, Vinko Globokar, Joëlle Léandre, Ciro Longobardi, Elio Martusciello, Butch Morris, Fabrizio Ottaviucci. È attivo nel teatro, con partecipazioni a progetti di Vitaliano Trevisan, Virgilio Sieni, Socìetas Raffaello Sanzio (Chiara Guidi), Teatro delle Albe. Con Stefano Scodanibbio ha fondato l’ensemble di contrabbassi Ludus Gravis, del quale è concertatore e solista.
Notturni è una novità che coniuga le molteplici direzioni di lavoro che caratterizzano l’attività di Roccato, oltre a essere una grande sfida performativa.