Teatro Ariosto
Venerdì 25 settembre 2020, ore 20.30

Risplendenti Riversi

Nataša Mirkovic voce 
Michel Godard serpentone, basso elettrico
Luciano Biondini fisarmonica
Bruno Caillat percussioni
 
"Risplendenti, Riversi" coniuga musiche italiane del XVI e XVII secolo (come “Se l’aura spira” di Girolamo Frescobaldi e “La suave melodia” di Andrea Falconieri) a composizioni balcaniche da riscoprire (come “Bugarscchica” del poeta croato Petar Hektorovic, stampata a Venezia alla fine del XVI secolo), in dialogo con improvvisazioni e creazioni degli stessi interpreti. Composizioni allo specchio, tra rimandi e riverberi con la musica antica, giochi di luce tra antico e moderno. 
Nataša Mirkovic e Michel Godard si sono incontrati nel 2017 per la registrazione di “En El Amor”, una rilettura di canti Sefarditi che la giovane cantante ascoltava a Sarajevo. Un progetto che ha ricevuto grande consenso dalla critica internazionale.
Michel Godard, musicista e compositore francese, è solista di tuba e probabilmente l’unico solista di serpentone, strumento antenato della tuba, che nasce come basso della famiglia dei cornetti e non aveva mai goduto di un repertorio solistico. Godard sviluppa un repertorio che va dalla musica del XVI secolo al jazz alla musica improvvisata.
La voce di Nataša Mirkovic è versata alle sonorità più disparate. Dopo gli studi di Musicologia a Sarajevo e di Canto a Graz, avvia la carriera nel 1996 in musical, opera e teatro. Nel 2011 il compositore Gabriel Yared la chiama a interpretare il brano per il film di Angelina Jolie In the Land of Blood and Honey.
Dopo studi e riconoscimenti in àmbito classico, Luciano Biondini dal 1994 si avvicina al jazz. Percorre l'Europa e festival come Umbria Jazz, Festival dei Due Mondi, Metronome. Collabora con Enrico Rava, Ares Tavolazzi, Javier Girotto, Martin Classen, Enzo Pietropaoli.
Bruno Caillat si muove con sicurezza fra musica mediovale europea e classica mediorientale, possedendo al contempo capacità di interplay improvvisativo da jazzista.