Teatro Ariosto
Sabato 13 febbraio 2016, ore 20.30; domenica 14 febbraio 2016, ore 15.30

Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi

di Marco Martinelli ideazione Marco Martinelli e Ermanna Montanari con Ermanna Montanari, Fagio, Roberto Magnani, Alice Protto, Massimiliano Rassu musica Luigi Ceccarelli spazio scenico e costumi Ermanna Montanari luci Francesco Catacchio, Enrico Isola montaggio ed elaborazione video Alessandro Tedde, Francesco Tedde  regia Marco Martinelli
 
produzione Teatro delle Albe – Ravenna Teatro in collaborazione con ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione
 
"Piccoli atti di coraggio quotidiano": alle 18.00, di sabato 13 febbraio al Ridotto del Valli (ingresso libero) Marco Martinelli e Ermanna Montanari incontrano il pubblico e introducono lo spettacolo
 
Il Teatro delle Albe guarda a oriente per raccontare la vita di Aung San Suu Kyi, una vita passata per oltre 20 anni agli arresti domiciliari, sotto la dittatura militare che opprime la Birmania da più di mezzo secolo. La scrittura di Martinelli partirà dalla figura di questa donna mite e determinata, Nobel per la pace nel 1991, interpretata da Ermanna Montanari (premio Eleonora Duse 2013), per allargarsi a una riflessione sul mondo contemporaneo, alla necessità di cantare con gioia “la maestà della vita”, anche quando tutto attorno le nuvole nere incombono.


“Sarebbe difficile sconfiggere l'ignoranza senza la libertà scevra di paura di perseguire la verità. Dal momento che il rapporto fra paura e corruzione è tanto stretto, non può meravigliare che in ogni società in cui matura la paura, la corruzione si radichi profondamente in tutte le sue forme.” Aung San Suu Kyi