Teatro Cavallerizza
Martedì 1, mercoledì 2, giovedì 3, venerdì 4 dicembre 2015, ore 20.30

'Na specie di cadavere lunghissimo

Un’idea di Fabrizio Gifuni materiali per una drammaturgia da Pier Paolo Pasolini “Scritti Corsari”, “Lettere Luterane”, “Siamo tutti in pericolo” (intervista di Furio Colombo a Pasolini dell`1/11/1975), “La nuova forma della meglio gioventù”, “Abbozzo di sceneggiatura per un film su San Paolo” “Il Pecora” di Giorgio Somalvico con Fabrizio Gifuni disegno luci Cesare Accetta regia Giuseppe Bertolucci produzione Teatro Delle Briciole Solares Fondazione Delle Arti
 
Fabrizio Gifuni, in questo monologo, affronta un progetto ambizioso: trovare il nodo poetico che ha unito Pier Paolo Pasolini ai suoi assassini. Sotto la guida di Giuseppe Bertolucci, nasce “’Na specie de cadavere lunghissimo”, un progetto che mette insieme i testi più polemici e politici di Pasolini a un poema di Giorgio Somalvico (“Il pecora”), che costringe in metrica il delirio di un assassino.