Teatro Ariosto
Sabato 2 dicembre 2017 ore 20.30 (abbonati turno verde), domenica 3 dicembre 2017 ore 15.30 (abbonati turno rosso)

La traviata

l’intelligenza del cuore
di Lella Costa e Gabriele Vacis
con Lella Costa
produzione MISMAONDA in collaborazione con Società dei Concerti di Parma
commissione del Teatro Regio di Parma per il Festival Verdi 2017


musica Giuseppe Verdi, Franco Battiato, Marianne Faithfull, Tom Waits
pianoforte  Davide Carmarino
soprano Scilla Cristiano, 
tenore Lee Chung Man
scenofonia e luminismi Roberto Tarasco
costumi Antonio Marras
regia Gabriele Vacis


Questo spettacolo e parte di: 


Lella Costa torna a confrontarsi con l’opera teatrale-musicale, scritta con Gabriele Vacis, che rende omaggio a tutte le “traviate” del mondo. E lo fa non solo attualizzando un tema che continua ad essere centrale nella sua poetica, 'l'intelligenza del cuore', ma rivedendo insieme a Gabriele Vacis la messinscena. Sul palco infatti, denudato da orpelli scenografici, un pianoforte accompagnerà le arie della Traviata cantate da un tenore e un soprano, consentendo a Lella Costa di intessere un dialogo impossibile con Violetta e Alfredo, mescolando con abilità e umorismo il celebre romanzo di Alexandre Dumas, il libretto di Piave e le musiche di Verdi, recitando tutte le parti della storia e non solo. Dalla Signora delle Camelie alle ragazze di strada, Lella Costa darà voce e corpo anche a due dive scelte come simbolo dell’amore non corrisposto, Maria Callas e Marilyn Monroe. Donne lontane ma simili, perché, in fondo, "ogni donna è stata ed è una bellissima bambina, troppo spesso trasformata in merce da chi non riesce a comprenderne il bisogno d’amore e di cura". Traviata è stato il grande successo nato del sodalizio artistico con Gabriele Vacis, ma a distanza di oltre dieci anni non risente del tempo, anzi acquista valori e significati nuovi, indagando lucidamente, con grazia ed ironia, la realtà femminile.

"L’intelligenza del cuore è quella messa in campo quando si ama: la capacità – dice Lella Costa – di cambiare la propria vita quando sfugge, restituirle un appiglio quando sembra scivolare via".