Teatro Municipale Valli
venerdì 29 e sabato 30 ottobre 2010, ore 20.30

COMPAGNIA ATERBALLETTO

Come un respiro - Front line (prima italiana) - H+ (prima italiana)

Come un respiro
coreografia Mauro Bigonzetti
musica Georg Friedrich Händel
costumi Lucia Socci
luci Carlo Cerri
coproduzione Movimentos – Festwochen der Autostadt in Wolfsburg - Fondazione nazionale della Danza / Aterballetto - prima assoluta Wolfsburg (Germania), Movimentos – Festwochen der Autostadt – 6 Maggio 2009
Un soffio pervade ed attraversa questi pezzi Haendeliani. Ricchi di una forza evocativa, catturano e trascinano in un vortice che sembra trasmettere una eco di spazi infiniti. La sintesi cristallina che li caratterizza esalta la materia pura, una materia fatta di tensioni e di movimento che sembra voler raccogliere il respiro dell’universo. Su questo movimento il corpo, anche lui libero da orpelli per presentare la sua forma pura, costruirà le sue forme in uno spazio fisico che tenderà a fondersi in quel respiro di pura ed intima ispirazione.

Front Line prima italiana
coreografia Henry Oguike
musica Dimitri Shostakovich, Quartetto n. 9 op.117, eseguita dal vivo dal quartetto dell’Istituto Musicale Peri
costumi Elizabeth Baker
luci Guy Hoare
prima assoluta British Dance Edition, Birmingham, 31 gennaio 2002
Il balletto firmato da Oguike è un sestetto danzato sul Quartetto n. 9 in mi bemolle maggiore di Shostakovich. Gli stati d’animo sono in continuo mutamento. Gli strumenti gridano come animali e impegnano i danzatori in danze selvagge in cui battono i piedi a terra.

H+ prima italiana
coreografia Mauro Bigonzetti
musica scritta ed eseguita dal vivo da Federico Bigonzetti
testi scritti e cantati da Mark Borgazzi
ideazione costumi Mauro Bigonzetti
luci Carlo Cerri
Si tratta di un balletto che vuol essere una riflessione, una ricerca verso il “sempre più piccolo”, che partendo dal suono e dal gesto, particelle alla base delle forme, ci guiderà lungo un percorso creativo fatto di reciproche evocazioni sino a giungere ad una struttura coreografica, che sia fusione di suoni, gesti, movimento, ritmo, dinamica ed energia.
Sarà un percorso, almeno nelle intenzioni, per sondare quella affascinante capacità di trasmettere ed evidenziare il piacere ed il fascino che sono innati nei corpi in movimento.

una produzione Fondazione nazionale della danza - in collaborazione con Fondazione I Teatri

* * *
Il coreografo anglo nigeriano Henri Oguike, nato nel West Glamorgan, Galles, ha iniziato i suoi studi di musica, teatro e danza al Swansea College, per poi continuarli alla London Contemporary Dance School. Nel 1994, è stato tra i fondatori della Richard Alston Dance Company, danzando nella Compagnia sino al 1998. Un brutto infortunio ha rischiato di compromettere la sua carriera. Nel 1999 ha fondato la Henri Oguike Dance Company, che nel 2001 ha ottenuto il Time Out Live Award come 'Most Outstanding New Company'. Oguike è stato indicato come uno dei coreografi più musicali della sua generazione. Ha creato su musiche di Purcell, Scarlatti, Steve Martland e Ali Farka Toure. Il suo spirito avventuroso e la passione per la musica live, lo hanno visto collaborare con musicisti internazionali quali Iain Ballamy, Pedro Carneiro e Taiko Meantime. Oltre a creare per la sua Compagnia, Oguike ha ricevuto numerose commissioni da Phoenix Dance Theatre, Holland Dance Festival, Southbank Centre, Transitions Dance Company, Northern School of Contemporary Dance, Rambert Dance Company, Ballet Black, Companhia Portuguesa de Bailado Contemporaneo e Companhia Nacional de Bailodo. È stato direttore artistico del National Youth Dance Wales dal 2004 al 2007.

Mauro Bigonzetti, entra a far parte di Aterballetto nell’82-‘83 sotto la direzione artistica di Amedeo Amodio. Nel 1990 crea il suo primo balletto Sei in movimento. Nella stagione ‘92-‘93 diventa coreografo free lance collaborando con il Balletto di Toscana, English National Ballet Londra, Opera di Parigi, Ballet National Marsiglia, Stuttgarter Ballett, Deutsche Oper Berlino, Staatsoper Dresda, Ballet Teatro Argentino, Balè da Cidade de Sao Paulo (Brasile), Ballet Gulbenkian Lisbona, New York City Ballet, Staatsballett Berlin, Alvin Ailey American Dance Theater, Ballett Basel, State Ballet di Ankara, Ballet du Capitole Toulouse, Balletto Teatro alla Scala di Milano, Opera di Roma, Arena di Verona e Teatro San Carlo di Napoli. Dal 1997 al 2007 è Direttore Artistico della Compagnia Aterballetto per cui costruisce un nuovo repertorio ed una nuova compagnia. Dal 2008 diventa coreografo principale della Compagnia lasciando la direzione artistica a Cristina Bozzolini.