Ridotto del Teatro Valli
Domenica 2 dicembre 2018, ore 11.00

La parola braccata. Dimenticanze, anagrammi, traduzioni e qualche esercizio pratico

di Valerio Magrelli

Mai come oggi il passaggio fra lingue è stato al centro del dibattito intellettuale, che si tratti di indagare la natura politica della traduzione e il suo rapporto con i fenomeni di migrazione, o di studiarne le strutture neurali alla luce dell'intelligenza artificiale. In un panorama tanto vasto e in rapida espansione, questo libro si muove su due piani, prima esplorando il processo traduttorio, poi presentando alcuni esercizi di resa poetica fra testi di varie lingue, per soffermarsi su quell'atto che, come è stato detto, «rappresenta molto probabilmente il più complesso tipo di evento mai prodotto nell'evoluzione del cosmo».
 
V. Magrelli, La parola braccata, Il Mulino 2018