Die Deutsche Kammerphilharmonie Bremen


La Die Deutsche Kammerphilharmonie Bremen è senza dubbio tra le più prestigiose e coinvolgenti orchestre nel panorama musicale internazionale, in grado di riscuotere unanimi riconoscimenti grazie al suo particolare stile nel fare musica.

Dal 2004 il suo Direttore artistico è il direttore estone Paavo Järvi con il quale l’orchestra ha intrapreso il Progetto Beethoven con l’esecuzione di tutte le Sinfonie, progetto che l’ha vista impegnata per sei anni. La sua interpretazione della musica di Beethoven è stata riconosciuta dalla critica come un autentico punto di riferimento, entusiasmando il pubblico di Parigi, Tokio, Strasburgo, Varsavia, Salisburgo e Bonn. Il ciclo completo delle nove Sinfonie è stato registrato dall’etichetta RCA, riscuotendo i pareri favorevoli della critica di tutto il mondo. Il documentario per la Tv del Progetto Beethoven, prodotto da Deutsche Welle e da Unitel e pubblicato in Dvd, è stato accolto con favore dalla critica, aggiudicandosi numerosi premi.
Nell’ottobre del 2014 al ciclo beethoveniano è stata aggiunta la registrazione, sempre per RCA, delle Ouvertures.

Sulla scia del successo riscosso dal progetto dedicato a Beethoven, la Die Deutsche Kammerphilharmonie Bremen e Paavo Järvi hanno successivamente esplorato la musica sinfonica di Robert Schumann, progetto accolto con trionfo dal pubblico di Tokyo e San Pietroburgo e, successivamente, acclamato al Beethoven Festival di Varsavia e alla Konzerthaus di Vienna. Il terzo e ultimo Cd del ciclo Schumann – con la Sinfonia n.4 e il Concertstück per quattro corni – ha ricevuto l’ambito Diapason d’Or dalla prestigiosa rivista francese Diapason. Anche il documentario per la Tv, poi pubblicato in Dvd, prodotto sempre da Deutsche Welle in collaborazione con Unitel, ARTE e Radio Bremen ha riscosso numerosi premi e riconoscimenti.

Da molti anni l’orchestra coltiva strette relazioni con i più eminenti solisti e direttori della scena musicale internazionale, tra i quali Christian Tetzlaff, Maria João Pires, Viktoria Mullova, Hélène Grimaud, Janine Jansen, Igor Levit, David Fray, Hilary Hahn, Pekka Kuusisto, Martin Grubinger, Heinrich Schiff, Trevor Pinnock e Sir Roger Norrington.

Nel 2008 la Die Deutsche Kammerphilharmonie Bremen ha ricevuto il prestigioso German Founders Award, in una categoria speciale, per i suoi successi che combinano imprenditorialità e cultura.
Nel 2009 tre Cd hanno vinto l’ECHO Classical Award, mentre nel 2010 l’orchestra è stata insignita del Certificato speciale della critica tedesca per la sua discografia completa, che spazia da Bach a Peter Ruzicka. Nello stesso anno Paavo Järvi ha ricevuto l’ECHO Classical Award come miglior direttore dell’anno per la sua interpretazione della musica di Beethoven.
La Die Deutsche Kammerphilharmonie Bremen è stata Orchestra dell’anno 2016 della Deutschlandradio Kultur ed è l’orchestra in residenza all’Elbphilharmonie Concerts di Amburgo nonché l’orchestra del festival Kissinger Sommer.

Ogni componente dell’orchestra, in collaborazione con la Scuola Superiore di Brema Est, dove hanno sede le sale prova, si dedica con grande impegno personale ai progetti educativi ed inclusivi del “Future Lab”. Questi progetti hanno lo scopo di incoraggiare la crescita individuale dei giovani attraverso la musica e il coinvolgimento dell’intera comunità, specialmente in quartieri svantaggiati, attraverso nuovi ed efficaci metodi per far conoscere la musica classica.  Il Ministro della Cultura ha designato il “Future Lab” progetto pilota a livello nazionale in ambito educativo e culturale. I progetti educativi hanno portato all’orchestra numerosi riconoscimenti compreso, nel 2007, il Future Award per l’innovazione sociale e, nel 2012, l’ECHO Classical Award.

Ultimo aggiornamento: 04/10/17