Teatro Cavallerizza
Sabato 14 marzo 2015, ore 20.30

Boston Marriage

Noveteatro Centro Teatrale

Commedia di donne, d'amore e d'altri tempi
di David Mamet
traduzione Masolino D’amico

con Valeria Barreca, Eva Martucci, Carolina Migli Bateson
regia Gabriele Tesauri
scene e luci Vincenzo Bonaffini
musiche Alfredo De Vincentiis - Dva Studio
costumi Graziella Trecordi Vintage - A spasso con Rita
make up Rita Orsini
organizzazione Carlotta Ghizzoni
produzione NoveTeatro Centro Teatrale
con il sostegno del Comune di Novellara
 
L’espressione “Boston Marriage” che dà il titolo all’opera indica l’amicizia (non priva di risvolti romantici) tra due donne, che sfocia nella convivenza. Protagoniste della pièce sono Anna e Claire, borghesi impegnate nel trovare nuovi (e nuove) amanti, e Catherine, cameriera goffa e sfortunata. Le tre sono al centro di una fitta serie di equivoci, errori e tradimenti, che si ingarbugliano intorno ad una collana di smeraldi. Fra le tre si scatena una crisi che mette a repentaglio i loro piani per il futuro: il lieto fine non è scontato.
Drammaturgo fra i più venerati e provocatori d’America, David Mamet, classe 1947, ha vinto un Premio Pulitzer ed è stato più volte candidato all’Oscar come miglior sceneggiatore. Con “Boston Marriage” la sua prosa tagliente si sposa per la prima volta con una scrittura tutta al femminile: ciò che rende la commedia così brillante è la franchezza contemporanea dei dialoghi in contrapposizione allo sfondo ottocentesco, con uno stile che mescola liberamente Oscar Wilde, Harold Pinter, Edward Albee. “Boston Marriage” ha debuttato all'American Repertory Theater del Massachusetts nel giugno 1999 e da allora ha incontrato uno straordinario successo di pubblico e critica in tutto il mondo.
NoveTeatro è la prima compagnia professionale in Emilia Romagna ad allestire il testo e ne ha conseguito in esclusiva i diritti italiani per i prossimi 3 anni. Il cast riunisce tre giovani attrici che da tempo collaborano con NoveTeatro: fra queste la reggiana Valeria Barreca, Eva Martucci e Carolina Migli Bateson, coordinatrice delle attività didattiche del centro teatrale novellarese. La regia è affidata al correggese Gabriele Tesauri, che da settembre 2014 ricopre anche la carica di direttore artistico di NoveTeatro. 

Nota di regia di Gabriele Tesauri.
Una Commedia di donne: la parola “ironia” si declina al femminile, per non sbagliare.
Una Commedia d'amore: dove tutto è lecito, niente può essere quel che sembra.
Una Commedia d'altri tempi: spesso il passato si presenta come un futuro a noi prossimo.
L'aspetto più affascinante della scrittura di David Mamet è il realismo inatteso: questo autore riesce a sorprendere attraverso deviazioni improvvise di situazioni quotidiane. Come nel caso di Boston Marriage: quella che sembra una normale visita tra signore borghesi di un'america di fine ottocento si trasforma in una delle più sofisticate commedie sulla femminilità della drammaturgia contemporanea. Non a caso questo testo nasce per la volontà di Mamet di rispondere a chi lo accusava di non saper scrivere di e per le donne.
In Boston Marriage non c'è stato d'animo femminile che non venga sezionato e teatralmente amplificato, gli uomini non appaiono, ma vengono solo citati come strumentali: si tratta di un'immersione nella psicologia femminile che s'ingorga in un continuo dialogo tra le tre protagoniste fino a divenire una tempesta di parole trattenute continuamente tra segno e sostanza, tra  forma e respiro.
Questa è la sfida che ci propone Mamet: lasciarci avvolgere da questo vento impetuoso, con l'eterna illusione di saperlo domare, ma anche con la piacevole consapevolezza di seguirne la deriva.