Valentin Erben



 
Valentin Erben nasce nel 1945 a Pernitz, Austria, e all’età di due anni si trasferisce con la sua famiglia ad Augsburg, in Germania.
Entra in contatto con la musica sin da piccolissimo, in quanto sua madre, pianista, e suo padre, violinista e violoncellista dilettante, spesso invitavano a casa amici e musicisti per suonare insieme.
Riceve il suo primo strumento all’età di quattro anni (una viola adattata a violoncello); all’età di otto anni inizia a studiare con Paul Freidel, primo violoncello della Metropolitan Symphony Orchestra e allievo di Julius Klengel.
Influenzato da molte esperienze e incontri musicali – per esempio i numerosi concerti alla Hercules Hall di Monaco di Baviera, e da ascolti memorabili, tra i quali Rudolf Serkin, il Quartetto Vegh, ma anche Pierre Fournier, Maurice Gendron e Paul Tortelier, così come da viaggi quali, ad es., quello da Pablo Casals sui Pirenei francesi. Tutte esperienze che lo portarono a decidere di voler essere un violoncellista.
Nel 1960 inizia a studiare con Walter Reichardt presso la Hochschule für Musik und Theater di Monaco di Baviera.
Nel luglio 1963 durante una Masterclass a Siena, incontra il famoso violoncellista e insegnante  André Navarra, un incontro che sarà di primaria importanza per il suo futuro.
Dopo aver terminato i suoi studi nel 1964, continua a studiare a Vienna con Tobias Kühne, già allievo di Navarra. Nel febbraio del 1965 si esibisce nel concerto per violoncello di Schumann presso la Great Hall del Wiener Konzerthaus.
Dal 1965 al 1968 Valentin Erben studia con André Navarra al Conservatorio di Parigi, e musica da camera con Jean Hubeau e Joseph Calvet, ricevendo il „Primo Premio“ per violoncello e musica da camera.
Nel Settembre 1968 vince il Concorso Internazionale per violoncello ARD di Monaco di Baviera.
Tornato a Vienna, nella primavera del 1969 è tra i co-fondatori del Quartetto Alban Berg, dando vita ad uno dei complessi da camera che segneranno la scena del quartetto d’archi per circa 40 anni.
Dal 2004 al 2007 Valentin Erben è membro dell’Orchestra del Festival di Lucerna diretta dal M° Claudio Abbado.
Nel giugno 2013 Valentin Erben conclude la sua attività di insegnante presso la Universität für Musik und darstellende Kunst di Vienna, dopo circa 40 anni.
Valentin Erben suona il famoso violoncello di Matteo Goffriller 1722 - "Ex - Pierre Fournier" e "Ex - Yoyo Ma" – gentilmente prestato dalla Merito String Instruments Trust GmbH.
Affianca all’intensa attività di concerti come solista e musicista da camera, lezioni di musica, Masterclass di musica da camera e collaborazioni con compositori, cantanti e danzatori. 
Ultimo aggiornamento: 28/04/17