Teatro Ariosto
Domenica 3 marzo 2019, ore 16.00 e 17.45
Lunedì 4 marzo ore 9.00 e 10.30 (riservato scuole)

Racconto alla rovescia

Claudio Milani
 
di e con Claudio Milani 
scenografie Elisabetta Viganò, Armando Milani 
musiche Debora Chiantella, Emanuele Lo Porto, Andrea Bernasconi 
progettazione elettronica Marco Trapanese
luci Fulvio Melli 
fotografie Paolo Luppino 
poesia Paolo Ceccato 
realizzazione teli Monica Molteni
NUOVA PRODUZIONE
 
 
Il conto alla rovescia è la fine di un’attesa.
L’attesa è tutta la vita che c’è tra un conto alla rovescia e l’altro.
La vita può essere svelata come un succedersi di attese, ovvero di tanti conti alla rovescia. E per rappresentarla in scena si crea una storia che diventa un racconto alla rovescia.
Un percorso di ricerca sulla fiaba, con nuovi linguaggi narrativi e scenici adatti e necessari, per parole e contenuti, a un pubblico di piccoli spettatori.
 
Il Racconto alla Rovescia è uno spettacolo di narrazione e quadri. Narrazione perché la storia è raccontata, quadri perché la storia è divisa in 6 grandi capitoli corrispondenti a 6 immagini sceniche differenti.
I personaggi della storia sono: Arturo, che è molto curioso, e La Morte, che è la regina dei conti alla rovescia. Nel giorno del suo compleanno Arturo schiaccia i piedi alla Morte. La Morte passava di lì perché aveva perso la sua farfalla. Ogni mattina, infatti, la Morte si mette una farfalla tra i capelli e la sera la farfalla vola via. La Morte regala ad Arturo 6 pacchetti. Ogni pacchetto contiene una sorpresa e corrisponde a un quadro dello spettacolo.