Quartetto Béla


Julien Dieudegard violino
Frédéric Aurier violino
Julian Boutin viola
Luc Dedreuil violoncello


Jean Louis Fernandez 
Formato nel 2006 da musicisti diplomatisi con il massimo dei voti presso il Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi e Lione, il Quartetto Béla è rinomato per l’ideazione di programmi speciali, che includono i grandi capolavori classici insieme al repertorio del XX secolo e lavori di compositori contemporanei.
 
L’Ensemble ha sede in Francia, dove risiedono tutti i suoi membri.
Il Quartetto si è esibito, in Francia, presso Philharmonie, Théâtre des Bouffes du Nord e Seine Musicale (Paris), Arsenal (Metz), Opéra de Lyon, Tandem (Arras-Douai), MC2 (Grenoble), Maison de la Culture (Bourges), Festival Aix-en-Provence, Biennale Musique en Scène (Lyon), ‘Why Note’ (Dijon), Les Musiques (Marseille), Flâneries Musicales (Reims) e Folles Journées (Nantes). 
All’estero, è stato invitato a Villa Medici (Roma), Beethoven Festival (Bonn), Biblioteca Luis Ángel Arango (Bogotà), Market Theater (Johannesbourg), Ars Musica (Bruxelles), Octogone in Pully (Lausanne), Printemps des Arts (Monte Carlo) e Festival Archipel (Genève).
 
Oltre al repertorio classico e del XX secolo, che eseguono regolarmente, hanno eseguito in prima assoluta lavori di Philippe Leroux, Robert HP Platz, Francesca Verunelli, Francesco Filidei, Daniel D’Adamo, Thierry Blondeau, Benjamin de la Fuente, Jean-Pierre Drouet, François Sarhan, Nimrod Sahar, Jérôme Combier, Garth Knox, Sylvain Lemêtre, Frédéric Aurier e Frédéric Pattar, solo per nominarne alcuni.
 
Il Quartetto collabora con artisti di alto profilo: il cantante e attore Elise Caron, il violinista Jean-François Vrod, il musicista rock Albert Marcoeur, con cui ha realizzato delle registrazioni,
Jeli Moriba Koïta, il giovane esponente oud Ahmad Al Khatib, il violoncellista Noémi Boutin, il pianista Bertrand Chamayou, l’arpista Valeria Kafelnikov, il violista Garth Knox così come altri musicisti jazz, per esempio, quali il Jean Louis Trio, il pianista Roberto Negro e il sassofonista Emile Parisien.
 
Il Quartetto Béla ha realizzato sei cd, incluso il recente ‘Folding and Unfolding’ dal Cuitcatl Collection (La Buissonne label), con composizioni di Thierry Blondeau e Daniel D’Adamo, e ‘Métamorphoses Nocturnes’ dedicato alla musica di Ligeti (Aeon label), che ha ricevuto una critica unanime a livello internazionale  (ffff Télérama, Luister 10 Award e Gramophone Critic’s Choice Award).
 
Il Quartetto riceve il sostegno istituzionale di DRAC, SACEM, ADAMI, SPEDIDAM e ONDA.
 
Ultimo aggiornamento: 16/04/19