Manuel Zigante




Manuel Zigante


Nato a Roubaix nel 1963.
Nel 1976 ha iniziato lo studio del violoncello con il maestro Renzo Brancaleon, con il Maestro Antonio Janigro nell’ambito dei corsi speciali della Fiat, si è perfezionato con il maestro Amedeo Baldovino.
Si è diplomato nel 1986 con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.
Dal 1984 ha studiato quartetto con Piero Farulli.

Dal 1988 è violoncellista del Quartetto d’Archi di Torino ( www.quartettoditorino.com ), gruppo che nasce e si forma grazie a Piero Farulli, Andrea Nannoni, Milan Skampa e Gyorgy Kurtág.

Manuel Zigante ha collaborato con Olga Arzilli, Pier Giorgio Rosso e il trio Debussy, Giovanni Bellucci, Valentin Berlinsky, Lucia Castellani, Aldo Ciccolini - con il quale ha realizzato per la casa discografica Phoenix un CD dedicato a Guido Alberto Fano - Sergio Delmastro, Enrico Dindo, Piero Farulli, Giuseppe Garbarino, Roberta Gottardi, Andrea Nannoni, Tiziano Mealli, Mariaclara Monetti, Frederic Zigante, Skampa Quartet.

Si interessa a tutto il repertorio: Sylvano Bussotti, Giulio Castagnoli, Giuseppe Gavazza, Alessandro Appignani, Paola Brino e molti altri compositori contemporanei gli hanno dedicato le loro composizioni.
Con Gyorgy Kurtag ha avuto modo di studiare molto approfonditamente non solo la musica da camera ma anche la prassi esecutiva del repertorio del 900.
Collabora, come primo violoncello, con la Bozen Streicher Akademie e dal 2007, con l’orchestra del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra ‘900, l’Orchestra Filarmonica di Torino e altre formazioni.
Nel 1988 aveva vinto il posto di violoncello alla Rai di Torino ma aveva scelto di dedicare la sua vita alla musica da camera.

Dal 2006 fa parte degli Otto violoncelli di Torino (www.8celli.it ).

Ha suonato in qualità di solista presso famosi festivals tra cui Settembre Musica a Torino dove nel 2005 ha eseguito per Henri Dutilleux (in sua presenza) “ les trois strophes”, recentemente (settembre 2009) ha collaborato con Elio delle Storie tese alla lettura dell’ecclesiaste inframmentata dalle sue suites di J.S.Bach.

Dal 1998 al 2008 è stato docente di Quartetto e assistente di Piero Farulli presso la Scuola di Musica di Fiesole
Ha tenuto master classes di quartetto d’archi alla Scuola di Alto perfezionamento musicale di Saluzzo.
Da 2009 tiene master classes di musica da camera presso il festival Paolo Borciani di Reggio Emilia.

E’docente di Quartetto presso il Conservatorio “G.F.Ghedini “di Cuneo.

Suona un violoncello Joseph Dall’Aglio del 1831.

Ha due magnifici figli: Marta di nove anni e Daniele di sette anni.
Ultimo aggiornamento: 14/11/12