Teatro Municipale Valli
Domenica 14 marzo 2004, ore 21.00

LEONIDAS KAVAKOS - DENES VARJON

(violino - pianoforte)

Ludwig van Beethoven, Sonata per violino e pianoforte in fa maggiore op. 24 "La Primavera"
Franz Schubert, Fantasia
Ludwig van Beethoven, Sonata per violino e pianoforte in la maggiore op. 47 "a Kreutzer"
 
Leonidas Kavakos è attualmente uno dei violinisti virtuosi più ricercati. Nato ad Atene da una famiglia di musicisti con forti tradizioni nella musica popolare, Leonidas Kavakos ha iniziato gli studi del violino con il padre, proseguendo poi presso il Conservatorio Greco con Stelios Kafantaris. Una borsa di studio della Fondazione Onassis gli ha permesso di partecipare alle masterclass di Joseph Gingold all'Università dell'Indiana. Ha debuttato al Festival di Atene nel 1984.
La fama a livello europeo di Leonidas Kavakos è cresciuta rapidamente in seguito alla vittoria del Concorso Sibelius nel 1985 e del Concorso Paganini nel 1988. I debutti ai BBC Proms di Londra, ai Festival di Edinburgo, Salisburgo, Ravinia, Mostly Mozart, Saratoga e all'Hollywood Bowl sono stati seguiti da inviti con molte delle principali orchestre mondiali, tra cui citiamo l'Orchestra Sinfonica di Londra, la BBC Symphony, la City of Birmingham Symphony, l'Orchestra Filarmonica di Monaco, la NDR Hamburg, la NHK e, nel Nord America, la Los Angeles Philharmonic, l'Orchestra Sinfonica di Chicago, di Montreal e le orchestre di Cleveland e Filadelfia.
Come solista in orchestra, Leonidas Kavakos ha collaborato con molti rinomati direttori tra cui Conlon, Dutoit, Neeme Järvi, Sir Andrew Davis, Metzmacher, Norrington, Oramo e Salonen così come Slatkin, Vänskä, Vegh, Sawallisch e Welser-Möst.
Eventi principali della stagione 2001-02 includono il suo debutto come Principal Guest Artist della Camerata Salzburg a cui hanno fatto seguito esibizioni in Germania e Austria, tournée in Germania con la Royal Stockholm Philharmonic e a Macau con la BBC Symphony Orchestra, in aggiunta a collaborazioni con la London Symphony Orchestra, l'Orchestra Nazionale della RAI a Torino, l'Orchestra Sinfonica di Gothenburg, debutti con l'Orchestra Sinfonica di Toronto, l'Orchestre de Paris ed il Teatro del Maggio Musicale di Firenze e recital a Parigi, in Germania, Italia e Svizzera.
Nella stagione 2002/03 ha debuttato con la Filarmonica di Berlino, la Royal Concertgebouw Orchestra, la Filarmonica di New York e la Chamber Orchestra of Europe ed è apparso ai Festival di Lucerna ed Edinburgo. Ha inoltre tenuto tournée con le Orchestre Filarmoniche di Rotterdam e Amburgo, esibizioni alla Carnegie Hall con l'Orchestra di Filadelfia diretta da Sawallisch e a Londra con la London Philharmonic Orchestra diretta da Masur. Altri appuntamenti prevedono nuovi concerti con la NHK, una tournée con l'Orchestra del Festival di Budapest e recital a Parigi, Dublino, Tokyo e in Italia.
Musicista da camera molto attivo, Leonidas Kavakos è stato Direttore Artistico del Ciclo per musica da camera da lui fondato nel Megaron, ad Atene, fin dal 1992. Appare regolarmente nei festival più prestigiosi del mondo in collaborazioni con musicisti rinomati quali Davidovich, Gutman, Imai, Kashkashian, Rostropovich e Vogt.
Il vasto repertorio di Leonidas Kavakos si riflette negli interessanti progetti in cui è impegnato e per i quali ha ottenuto grandi riconoscimenti: dalla vittoria nel 1991 del "Gramophone Award" per la prima registrazione mondiale della versione originale del Concerto di Sibelius (BIS), ha proseguito con la recente incisione del Concerto di Hindemith (Chandos), di un CD di Sonate di Ysale (BIS), menzionata come migliore registrazione mai effettuata di queste opere ed un'incisione della musica di Kreisler (BIS), scelta come Editor's Choice nell'edizione dell'aprile 2001 del "Gramophone Magazine". Oltre a suonare il Concerto di Korngold in un concerto/documentario per ARTE TV, Leonidas Kavakos è stato l'unico solista nella recente serie dei Masterworks della BBC Television, esibendosi nel Concerto Elegiaco di Berg con la BBC SO diretta da Sir Andrew Davis. Nominato recentemente Principal Guest Artist della Camerata Salzburg, questa carica permette a Leonidas Kavakos di creare programmi, dirigere e suonare nei teatri più rinomati del mondo con questo famoso ensemble. Leonidas Kavakos suona lo Stradivari "Falmouth" del 1692.
 
Dénes Varjon ha iniziato gli studi nel 1984 presso l'Accademia Musicale Ferenc Liszt. Ha ricevuto lezioni di pianoforte da Sandor Falvai e di musica da camera da Gyorgy Kurtag e Ferenc Rados, ottenendo il diploma nel 1991. Ha inoltre preso parte alle master class di Andras Schif
Nel 1985 Dénes Varjon ha ricevuto un premio speciale al "Concorso Pianistico della Radio Ungherese" ed il Primo Premio al "Concorso di Musica da Camera" Leo Weiner di Budapest. Nel 1991 ha vinto il "Concorso Geza Anda" di Zurigo.
All'età di 25 anni ha debuttato alla Salzburger Festspiele con la Camerata Accademica Salzburg sotto la direzione di Sandor Vegh e da allora viene considerato uno degli artisti ungheresi più importanti della sua generazione. Altre apparizioni hanno fatto seguito in centri musicali prestigiosi nelle città di Vienna, Berlino, Londra, Praga, Zurigo e in festival internazionali di rilievo quali il Musiktage Mondsee (con Andras Schiff), il Festival di Marlboro (USA), il Festival Davos "Young Artists in Concert", il "Begegnung" di Salisburgo, l'Open Chamber Music-Prussia Cove, il Klavierfestival Ruhr, il Circklade Festival (UK), il Festival Kissinger Sommer e molti altri.
Dénes Varjon si è esibito con le principali orchestre come la Camerata Salzburg (Sandor Vegh), la Wiener Kammerorchester, la Franz Liszt Chamber Orchestra di Budapest, la Munchener Kammerorchester, la Camerata Bern (Heinz Holliger), l'Orchestra Sinfonica Ungherese (Ervin Lukacs, Erich Bergel, Leopold Hager, Ken-Ichiro Kobayashi), la Tonhalle Orchestre di Zurigo (Horst Stein, Hiroshi Wakasugi), la Staatsorchester Rheinische Philharmonie di Koblenz, l'Orchestra di Stato di Atene (Marc Andreae), l'Orchestre National du Capitole di Tolosa, l'Orchestra Sinfonica di Budapest (Tamas Vasary), l'Orchestra del Festival di Budapest (Ivan Fischer), la Kremerata Baltica di Gidon Kremer. Su desiderio esplicito di Sir Georg Solti, Denes Varjon è stato invitato ad eseguire la "Sonata per due pianoforti e percussioni" di Bartok con Andras Schiff, Evelyn Glennie e David Corkhill al Barbican Centre di Londra.
Dénes Varjon è anche un attivo musicista da camera e si esibisce spesso con artisti quali Miklos Perenyi, Boris Pergamenschikov, Steven Isserlis, Leonidas Kavakos, Andras Schiff, Radeva Vlatkovic, con i Quartetti Carmina, Takacs ed Endellion e con ensemble come il Wien-Berlin e il Sandor Vègh.
Ha eseguito registrazioni di successo per Naxos, Capriccio e Hungaroton Classic fin dal 1992. Teldec ha pubblicato il suo CD con "Hommage à Paul Klee" di Sandor Veress (una produzione con Andras Schiff, Heinz Holliger e l'Orchestra del Festival di Budapest, nel 1998). La sua registrazione "Hommage a Géza Anda" (PAN-Classics Svizzera) è stata pubblicata nel novembre 2001. Alla fine del 2002 Dénes Varjon ha registrato opere per pianoforte solo e il "Concertino" di Leo Weiner di nuovo sotto la direzione di Heinz Holliger, per PAN-Classics.
Dal 1994 insegna presso l'Accademia Musicale di Budapest. Nel 1997 ha ricevuto il Premio Liszt dal Governo Ungherese.
Dénes Varjon è ospite regolare in Festival Internazionali come il Salzburger Festspiele, il Kissinger Sommer, l'Ittinger Konzerttage di Andras Schiff in Svizzera, il Festival di Lucerna, il Festival Maribor e la Biennale di Venezia.