Ridotto del Teatro Valli
Domenica 20 novembre 2016, ore 11.00

La prima e la decima Sinfonia di Beethoven

con Francesco Antonioni

Con la prima Sinfonia Beethoven inizia un percorso che definirà la storia della musica occidentale. L’impronta dell’autore rimane indelebile ancora oggi. Eppure è facile immaginare che al momento di comporre la prima delle sue nove Sinfonie, egli non avesse di fronte un progetto così ambizioso, quanto piuttosto la necessità di confrontarsi con i suoi maestri, Haydn e Mozart, quella stessa necessità che spinse Johannes Brahms a cimentarsi con un lavoro simile, quasi mezzo secolo dopo. La discendenza è così diretta, che dopo la prima esecuzione, la prima Sinfonia di Brahms fu definita scherzosamente la «Decima Sinfonia di Beethoven».

Francesco Antonioni
Nato nel 1971 da una famiglia di musicisti, Francesco Antonioni ha preso le prime lezioni di composizione a undici anni. Suoi maestri sono stati Raffaele Gervasio, Francesco Valdambrini, Edgar Alandia per la composizione e Pierluigi Camicia per il pianoforte. Dopo aver conseguito con il massimo dei voti i diplomi di conservatorio in entrambe le materie, ha proseguito gli studi musicali con Azio Corghi, nei corsi di perfezionamento dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma. Laureato in Filosofia all’Università La Sapienza, ha studiato composizione e conseguito diversi premi presso il Royal College of Music di Londra. Compone musica per orchestra, opere teatrali, musica da camera, brani solistici ed elettronici. Le sue composizioni sono presenti nelle stagioni concertistiche e nei programmi dei festival musicali e sono trasmesse da radio e televisione in Italia, Europa, America e Australia. È anche molto ricercato come presentatore, speaker radiofonico e animatore culturale, e conduce per la RaiI le trasmissioni Radio3-suite, Primo movimento, Il concerto del mattino e le Lezioni di musica.