Cristophe Rousset


Originario di Aix-en-Provence, Christophe Rousset sviluppa molto presto una passione per l’estetica barocca. A 22 anni, vince il Primo premio, ed il Premio del Pubblico, durante la settima edizione del prestigioso Concorso del Clavicembalo di Bruges.
 
Notato dalla stampa internazionale e dalle case discografiche come clavicembalista, inizia la sua carriera di direttore con Les Arts Florissants, prima di creare il suo ensemble Les Talens Lyriques nel 1991. Christophe Rousset dirige opere e concerti nelle principali sale da concerto e teatri di tutto il mondo sia con Les Talens Lyriques che con varie orchestre, sia con strumenti barocchi che moderni: alla De Nederlandse Opera, al Théâtre des Champs-Élysées, al Teatro Real di Madrid, al Théâtre Royal della Monnaie di Bruxelles, alla Carnegie Hall, al Festival des Proms di Londra e recentemente ha debuttato al Festival d'Aix-en-Provence ed al Teatro an Der Wien di Vienna.
Parallelamente alla carrieradi direttore d’orchestra, Christophe Rousset prosegue la sua carriera come clavicembalista e camerista, suonando sui più bei strumenti antichi esistenti.
La volontà di trasmettere passione e conoscenza passa ugualmente attraverso la formazione di giovani musicisti con la cattedra di diversi master classes e la collaborazione con diverse strutture, quali l'Académie d'Ambronay, l’Orchestra Giovanile Barocca Francese, L’accademia Chigiana di Siena e la Junge Deutsche Philharmonie.
Christophe Rousset è Ufficiale delle Arti e delle Lettere e Cavaliere dell’Ordine Nazionale del Merito.
Come direttore ospite ha lavorato con il Teatro del Liceu di Barcellona, l’Opéra Royal de Wallonie di Liege, l’Orquesta Nacional de España, l’Hong Kong Philharmonic e l’Orchestre du Théâtre Royal de la Monnaie a Bruxelles.
Nel dicembre del 2011 ha debuttato come direttore al Teatro di San Carlo di Napoli con l’opera “Il Marito Disperato” di Domenico Cimarosa. Nel 2013 ha diretto La scala di Seta al Teatro alla Scala di Milano.
Ultimo aggiornamento: 03/07/17