Crescere spettatori


Un laboratorio di educazione allo sguardo per il teatro e le arti
 
Costo di partecipazione: euro 10 (corrispondenti al costo del biglietto dello spettacolo scelto)
Periodo: da concordarsi
Durata: 2 incontri a scuola di 2 ore ciascuno (il secondo incontro potrà durare di più a seconda della modalità di restituzione scelta)
Destinatari: biennio e triennio
 
I due incontri saranno intervallati dalla visione dello spettacolo scelto tra le seguenti proposte:
Acqua alta. Noir d’encre – danza e immagini virtuali
Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte – prosa
Orgoglio e pregiudizio - prosa
 
1. Nel primo incontro verranno condivisi strumenti per comprenderne i linguaggi e le questioni
che il teatro di oggi pone allo spettatore, per stimolare i ragazzi a costruire una prospettiva in grado di analizzarlo e comprenderlo.

2. Il secondo incontro accompagna i ragazzi dopo la visione, cercando di depositare una forma di racconto dell’esperienza che possa tener conto delle domande che dai ragazzi affiorano e facendo emergere i punti forza e i punti critici dell'opera, contribuendo così alla costruzione di un punto di vista argomentato da esprimere nella forma del racconto scelta.

Le classi potranno orientarsi all'interno delle seguenti forme:
Recensione scritta: si forniranno elementi legati alla descrizione e all'analisi dello spettacolo dal vivo; si affronteranno alcuni spunti prettamente stilistici, attraverso lettura e consegna di materiali
didattici specifici; si discuterà infine del ruolo e degli obiettivi della critica teatrale per arrivare
alla produzione di due testi scritti, una recensione e una rubrica

Velocità di cronaca - audio e podcast: costruzione di un ideale programma radiofonico sul teatro
capace di rivolgersi a una “terza” figura: l'ascoltatore. Costruzione di una redazione radiofonica di
classe per la registrazione del programma da diffondere sul web.

Videoracconto: prendendo spunto dalle forme di diaristica online oggi diffuse, elaboriamo un formato di racconto video che rispetti alcune caratteristiche della critica culturale. Creazione di una troupe video di classe che progetti e realizzi una breve videorecensione.

Graphic Journalism: recuperando la possibilità del disegno di farsi racconto, si invitano studenti e
studentesse a raccontare e analizzare lo spettacolo producendo alcune “tavole” grafiche che contengano fumetti e illustrazioni

Dalla pagina al palco: su Orgoglio e pregiudizio in collaborazione con Hamelin. Partendo dalla “realtà” del teatro, alla scoperta degli immaginari che si possono moltiplicare grazie alla letteratura. Il romanzo, nella lettura scenica che ne dà Arturo Cirillo grazie alla drammaturgia di Antonio Piccolo, rappresenta il punto di partenza per un percorso di educazione alla lettura e alla letteratura che partendo da Elisabeth andrà a sondare com’è cambiata la figura femminile nel romanzo e di come queste protagoniste di carta siano state fondamentali per cambiare i ruoli del femminile nella nostra società.


Info e prenotazioni
UFFICIO SCUOLE
prenotazioniscuole@iteatri.re.it
tel 0522 458950, 458990

 
Ultimo aggiornamento: 27/09/19