Ridotto del Teatro Valli
Domenica 24 settembre 2017 ore 17.00 - Inaugurazione

Concerti su tela

I music paintings di Gabriele Amadori in mostra

Orari di apertura
(fino all’8 ottobre compreso)
Dal martedì al venerdì *: dalle 15.00 alle 19.00
Sabati e domeniche: dalle 10.00 alle 22.00
Lunedì chiuso

Ingresso gratuito
* Nei giorni 4, 5 e 6 ottobre, la mostra osserva un’apertura speciale riservata e non è pertanto accessibile al pubblico

in collaborazione con Associazione Gabriele Amadori

Gabriele Amadori (1945-2015), pittore, artista multimediale, light-designer, ha sviluppato un linguaggio pittorico originale per le sue strette implicazioni con la musica. Artista pressoché unico a dipingere e portare a compimento grandi tele in concerti live, ha lavorato con musicisti d’ogni provenienza: da Demetrio Stratos a Paolo Fresu, da Stefano Battaglia a Franco Donatoni, da Chano Dominguez a Roberto Fabbriciani.
I suoi music painting rappresentano la trasformazione dell’atto del dipingere in performance scenica.
Scomparso prematuramente nel giugno 2015, il ricordo lasciato a Reggio Emilia dalle sue esibizioni è incancellabile: la grande tela realizzata nel corso della Kermesse di "Percussioni Corpi Visioni", specialmente incentrata su Sextet di Steve Reich (con Ars Ludi, Festival REC 2005, Teatro Cavallerizza) che ora domina l’atrio del Teatro Cavallerizza; e Pastorale con il Duo Battaglia-Rabbia (Festival Aperto 2010, Teatro Cavallerizza).
La mostra raccoglie le due tele suddette e diversi altri suoi painting, testimonianza dell’energia positiva e irresistibile, cinetica colorata del suo segno pittorico: astratto, gioioso, musicale.
Durante l’inaugurazione, Michele Rabbia e Stefano Battaglia “leggeranno” la tela Pastorale creata durante il loro omonimo concerto nel 2010 al Teatro Cavallerizza.


Sponsor: