Teatro Cavallerizza
sabato 24 ottobre 2009, ore 18,30 - domenica 25 ottobre, ore 19

COMPAGNIA ABBONDANZA/BERTONI

La massa. Capovolgimento del timore di essere toccati - prima assoluta

lato RED
La densità dell’umano. Progetto biennale (2009/10) - 1a densità
un progetto di Michele Abbondanza e Antonella Bertoni
regia e coreografia di Michele Abbondanza
con Andrea Baldassarri, Natascia Belsito, Silvia Bertoncelli, Eleonora Chiocchini, Diego Invernizzi, Tommaso Monza, Lucia Pennacchia, Massimo Trombetta, Francesca Zaccaria, Antonella Bertoni, Michele Abbondanza
luci Andrea Gentili
produzione Compagnia Abbondanza/Bertoni - coproduzione - I Teatri - Rpf/Red – Reggio Emilia Danza; Centrale Fies - con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dip. Spettacolo; Provincia Autonoma di Trento - Assessorato alla Cultura; Comune di Rovereto - Assessorato alla Cultura; Regione Autonoma Trentino – Alto Adige; Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto; Cassa Rurale di Folgaria – Filiale di Rovereto
 
La massa ama l’eguaglianza, esiste nella concentrazione e può avere sempre e solo la stessa direzione. Solo nella massa l’uomo può essere liberato dal timore di essere toccato. È l’unica situazione in cui tale timore si capovolge nel suo opposto. I corpi si accalcano, non c’è spazio, ciascuno è vicino all’altro come a se stesso. È in virtù di questo istante di felicità , in cui nessuno è di più, nessuno è meglio di un altro, che gli uomini diventano massa. D’improvviso poi sembra che tutto accada all’interno di un unico corpo. Quanto più gli uomini si serrano disperatamente gli uni agli altri, tanto più sono certi di non aver paura l’uno dell’altro.