Teatro Municipale Valli

CAMERATA SALZBURG LEONIDAS KAVAKOS

Camerata Salzburg
La Camerata Salzburg è stata fondata nel 1952 ed ha sempre avuto sede a Salisburgo. Nel corso di questi 50 anni è divenuta una delle orchestre da camera più attive nel mondo. Anno dopo anno i suoi musicisti tengono tournée in tutto il mondo, invitati dai festival e dai teatri più rinomati.
Artisti di rinomata fama quali la violinista Anne Sophie Mutter, i pianisti Murray Perahia e Mitsuko Uchida e direttori come Franz Welser-Möst, Trevor Pinnock e Sir Neville Marriner tengono regolarmente tournée con la Camerata.
La Camerata Salzburg ha sperimentato un nuovo stile di esibizioni fin dai primi anni sessanta: durante un tour della Germania nel gennaio 1960, Géza Anda decise di dirigere l’orchestra dal pianoforte, una mossa alquanto coraggiosa a quei tempi. La collaborazione con Géza Anda fu lunga e produttiva, durò fino al 1970 e comprese concerti, tournée e un progetto di registrazione dei Concerti per pianoforte di Mozart.
Attualmente, la Camerata Salzburg collabora con artisti come Leonidas Kavakos, Mitsuko Uchida, Howard Shelley e Clemens Hagen. Sándor Végh, rinomato violinista e musicista da camera ungherese, iniziò la sua collaborazione come secondo direttore principale con un concerto nel novembre 1978. Végh ricercava le qualità individuali dei musicisti nel suo nuovo ensemble. Immaginava un nuovo tipo di orchestra in cui gli ideali del quartetto d’archi potessero realizzarsi su più vasta scala. Come aveva fatto ai tempi in cui suonava in quartetto, Végh lavorava con grande impegno con i "suoi" musicisti. Come uno di loro ricordava, "le prove erano un lavoro incredibilmente duro nei primi anni, ogni prova era sostanzialmente una lezione di violino intensiva ... L’approccio di Végh all’esibizione era caratterizzato dall’idea che ogni singolo musicista dovesse sentire la musica in se stesso."

Registrazioni storiche con Sándor Végh sono state eseguite per le etichette Capriccio, Decca e Philips. Più recentemente, I Concerti per Violino di Mozart con Augustin Dumay sono stati registrati per Deutsche Grammophon, mentre il Frankenstein di HK Gruber con Franz Welser-Möst per la EMI, e le Cantate di Bach con Matthias Goerne e Sir Roger Norrington per Decca. Un cofanetto commemorativo per i 50 anni della Camerata Academica Salzburg è stato registrato nell’estate 2002 dalla Glissando.

Leonidas Kavakos
Violino

La grandezza del talento di Leonidas Kavakos è stata riconosciuta già quando, ancora adolescente, ha vinto il Concorso Sibelius nel 1985 e poi il Premio Paganini nel 1988. Numerosi inviti da festival e orchestre internazionali di grande prestigio sono arrivati dopo breve tempo.
Durante la stagione 2004/05 Leonidas Kavakos ha riconfermato la sua posizione con la London Philharmonic e Vladimir Jurowski, con la New York Philharmonic, la BBC Symphony diretta da David Robertson, la Gewandhaus di Lipsia diretta da Herbert Blomstedt, la Philadelphia Orchestra diretta da Charles Dutoit, la BBC Symphony diretta da Osmo Vanska ai BBC Proms, la Filarmonica di Israele e Zubin Mehta, la Filarmonica di Monaco e la Sinfonica di Vienna dirette da Ingo Metzmacher, la Filarmonica di Berlino con Sir Simon Rattle. Nel maggio 2005 ha tenuto la prima mondiale ad Atene del Concerto per Violino MAHASHATKI di Sir John Tavener, scritto appositamente per lui.

Nelle prossime due stagioni Leonidas Kavakos è stato invitato ad esibirsi con la Filarmonica di Berlino in due diverse occasioni, tra cui il prestigioso evento annuale ’Europa Konzert’ che festeggia l’anniversario della fondazione dell’orchestra. Negli Stati Uniti Leonidas Kavakos terrà concerti con la Philadelphia Orchestra e Wolfgang Sawallisch, la San Francisco Symphony ed Herbert Blomstedt, la National Symphony e Leonard Slatkin, la New York Philharmonic, la Pittsburgh Symphony, la Chicago Symphony e la Montreal Symphony. In Europa ritornerà alla Filarmonica di Monaco con Christian Thielemann, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Vladimir Jurowski ed all’Orchestra del Festival di Budapest con Charles Dutoit. Apparirà inoltre con Wolfgang Sawallisch e la Sinfonica di Vienna, la NDR di Amburgo e l’Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte. Terrà infine concerti a Londra, Mosca e Tel Aviv con la Filarmonica di Israele e Zubin Mehta.

A fianco della sua carriera come solista, Leonidas Kavakos sta sviluppando un’attiva carriera come direttore d’orchestra e detiene il titolo di Principal Guest Artist della Camerata Salzburg. Questa collaborazione gli da l’opportunità di creare programmi e di esibirsi come direttore e solista nelle sale da concerto più rinomate del mondo. Tournée delle passate stagioni hanno avuto luogo in Italia, Grecia e Austria; insieme al Chief Conductor Roger Norrington la Camerata, con Leonidas Kavakos come solista, ha tenuto una breve tournée negli Stati Uniti. Altri concerti sono programmati per la stagione 2005/06 in Italia, Germania, Spagna, Austria (Salisburgo e Vienna).

Affermato musicista da camera, Leonidas Kavakos ha collaborato con musicisti di rilievo quali Heinrich Schiff, Nobuko Imai, Denes Varjon, Mstislav Rotropovich e Lars Vogt. Nella stagione 2004/05 è apparso diverse volte al ’Festival Ittingen Pfingstkonzerte’ di Andras Schiff e si è esibito al Concertgebouw, al Festival di Edimburgo e in Italia. Nella stagione 2005/06 apparirà ai Festival di Verbier e Salisburgo ed alla Wigmore Hall di Londra. Nello stesso periodo verrà pubblicata la sua ultima registrazione per ECM, con opere di Bach e Stravinsky.
Leonidas Kavakos è inoltre Direttore Artistico della sua stagione di musica da camera al Megaton di Atene.

Leonidas Kavakos si esibisce con il violino Stradivari "Falmouth" del 1692.