Teatro Ariosto
Domenica 18 dicembre 2016,
ore 15.00 e 17.45

BUON NATALE, BABBO NATALE

Fondazione Aida

regia Raffaele Latagliata
testo Pino Costalunga e Nicoletta Vicentini
con Pino Costalunga, Greta Magnani, Matteo Ferrari, Jessica Grossule
Ensemble Chiara Bonassina, Gilda Li Rosi, Jacopo Zera
musiche e liriche originali Laura Facci
arrangiamenti Moreno Piccoli
scenografie Gino Coppelli
con la collaborazione di Sara Ferrari
costumi Antonia Munaretti
pupazzi e attrezzatura scenica Nadia Simeonova e Michela Cannoletta
trucco Flavio Cesaretti
 
 
Una divertente commedia musicale per immergerci nelle atmosfere natalizie tra folletti, renne ed un Babbo Natale sovrappeso e un po’ svogliato…
 
E se Babbo Natale non potesse più portare i doni ai bambini come fa da sempre puntualmente ogni anno? E se neppure la Befana fosse disponibile a sostituirlo?  Il Natale rischierebbe di diventare un giorno come tanti altri, anzi, più triste e noioso. Nel suo primo volo di prova, Babbo Natale si è incastrato nel camino della casa di due bambini e non riesce più a venirne fuori.  A dire il vero Babbo Natale non riesce più a venir fuori da tutta una serie di altri piccoli problemi. In questi ultimi tempi è molto ingrassato, mangia solo delle grosse caramelle colorate mandategli da un ammiratore sconosciuto e non ne vuole proprio sapere di mettersi a dieta. Ma la cosa peggiore è che gli è passata anche la voglia di volare con le sue renne e la sua slitta.  Per fortuna Federico e Chiara, i bambini protagonisti di questa storia, sono bravi e intelligenti e alla fine troveranno il modo non solo di aiutare Babbo Natale a uscire dal camino, ma anche a risolvere una faccenda davvero complicata e molto pericolosa per lui e per tutti i bambini del mondo. I nostri due amici, con l’aiuto dei Folletti di Babbo Natale, Ortica e Castagna, scopriranno infatti che il terribile Mago Bisesto, invidioso del fatto che la sua festa cada una sola volta ogni quattro anni e non sia mai attesa e festeggiata come si deve, ha ordito un piano terribile per abolire per sempre la gioia del Natale cercando di mettere fuori gioco sia Babbo Natale che la Befana. Tra colpi di scena, canzoni e gran divertimento, alla fine il Natale sarà salvato e tutti potranno gridare e cantare ancora insieme e felici: Buon Natale, Babbo Natale!