Biografia Emmanuel Tjeknavorian


Vincitore del premio per la “Migliore interpretazione” e del secondo premio al Concorso internazionale Jean Sibelius, nel 2015, ha riscosso subito grande successo internazionale.
Durante la scorsa stagione ha suonato nelle più importanti sale da concerto in occasione del Rising-Star tour, organizzato dalla European Concert Hall. Ha debuttato alla Tonhalle-Orchester di Zurigo e con la Deutsche Symphonie-Orchester di Berlino alla Philharmonie. Ha suonato nuovamente con la Wiener Philharmoniker e la Bruckner Orchester di Linz.
Tra gli impegni della stagione 2018/19, il debutto con la Gewandhausorchester di Lipsia, la Filarmonica di San Pietroburgo, la Mahler Chamber Orchestra, la Filarmonica della Scala e la London Symphony Orchestra, con i direttori Semyon Bychkov, Riccardo Chailly e Yuri Temirkanov.
È ospite regolare dei festival più importanti e questa estate suonerà il violino “Costa”, appartenuto a Mozart, ai Festival di Salisburgo e Grafenegg. Si esibirà, inoltre, alla Konzerthaus di Dortmund e di Vienna.
Nel 2017 è stato pubblicato per Sony Classical il CD Solo, che ha vinto l’OPUS Klassik nel 2018. Da settembre 2017 ha un suo programma radiofonico, “Der Klassik-Tjek”.
È nato a Vienna nel 1995 ed è cresciuto in una famiglia di musicisti. Ha ricevuto la sua prima lezione di violino all’età di cinque anni e due anni dopo ha tenuto il primo concerto con orchestra. Nel 2011 ha iniziato a studiare con Gerhard Schulz, membro dell’Alban Berg Quartet, all’Università di Vienna.
Suona uno Stradivari del 1698, generosamente donatogli da un benefattore della “Beare’s International Violin Society” di Londra.
Ultimo aggiornamento: 06/06/19