Teatro Municipale Valli

AMSTERDAM BAROQUE ORCHESTRA
TON KOOPMAN, direttore e cembalo solista


Haydn, Sinfonia n.97 in do maggiore
Haydn Concerto per organo e orchestra in do maggiore Hob. XVIII\1
Haydn Sinfonia n.98 in si bemolle maggiore Hob 1\98

Scritte nel 1792 le Sinfonie n. 97 e n. 98 appartengono alle cosiddette Sinfonie londinesi e sono le ultime che Haydn produsse durante la sua prima visita a Londra, nell’epoca della sua piena maturità compositiva. Tra le due sinfonie, il Concerto per organo e orchestra (1756), scritto quando Haydn suonava regolarmente questo strumento durante funzioni liturgiche, conserva la stessa eleganza e freschezza di linguaggio che Haydn riserva ai generi ‘maggiori’. Nelle Londinesi, il ‘padre della sinfonia’ allarga le proporzioni rispetto alla produzione precedente, consentendo uno sviluppo più elaborato dei contrasti tematici ed espressivi. Ricche entrambe di verve e di sorprese umoristiche, la seconda vede anche la presenza del clavicembalo ‘obbligato’, protagonista nel finale di un lungo quanto insolito passaggio solistico.

Ton Koopman ha fondato l’Amsterdam Baroque Orchestra nel 1979. Il gruppo è formato da musicisti specializzati nell’ambito della musica barocca a livello internazionale che si ritrovano insieme varie volte all’anno per preparare ed eseguire nuovi programmi. Per i musicisti ogni concerto è una grande esperienza e l’energia unita all’entusiasmo di Koopman sono sicura garanzia della migliore qualità.
Nel 1994 Ton Koopman e l’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir hanno intrapreso uno dei più ambiziosi progetti discografici delle ultime decadi: l’esecuzione e la registrazione integrale delle Cantate sacre e profane di Bach. Per questo straordinario progetto Koopman e l’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir hanno ricevuto il “Deutsche Schallplattenpreis Echo Klassik”. Oltre alle registrazioni in CD Ton Koopman ha pubblicato insieme al musicologo Christoph Wolff tre libri dedicati alle Cantate di Bach e prodotto una serie di sei documentari televisivi.
Oltre all’opera di Bach l’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir ha registrato tutte le principali opere barocche e classiche. Tra i molti premi ricevuti: il Gramophone Award, Diapason d’Or, 10-Repertoire, Stern des Monats-Fono Forum, Prix Hector Berlioz e due Edison Awards. Nel 2008 l’ensemble e Ton Koopman hanno ricevuto il prestigioso BBC Award e nel 2009, per la seconda volta, hanno vinto l’"Echo Klassik Award" per il VII volume dell’Opera-Omnia di Buxtehude.
Tutti i dischi recenti di Ton Koopman e dell’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir sono prodotti da “Antoine Marchand”, un’etichetta affiliata a Challenge Classics. Tra le recenti pubblicazioni figurano i 22 cofanetti dell’integrale delle Cantate di Bach, la Passione secondo Matteo e la Passione secondo Marco in CD e in DVD, i primi nove volumi dell’Opera-Omnia Edition di Buxtehude e l’Offerta Musicale di Bach.
Ton Koopman e l’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir sono regolarmente ospiti delle principali sale da concerto in Europa, Stati Uniti e Asia.

Ton Koopman è nato a Zwolle in Olanda e accanto agli studi classici si è dedicato allo studio dell’organo, del clavicembalo e della musicologia ad Amsterdam, ricevendo il “Prix d’Excellence” sia per l’organo che per il clavicembalo. Fin dall’inizio la prassi filologica e gli strumenti originali hanno caratterizzato il suo stile esecutivo portandolo a creare all’età di 25 anni la sua prima orchestra barocca. Nel 1979 ha fondato l’Amsterdam Baroque Orchestra, a cui ha fatto seguito l’Amsterdam Baroque Choir nel 1992.
Ton Koopman si è esibito nelle più importanti sale da concerto e nei più prestigiosi festival dei cinque continenti. Come organista ha suonato sui preziosi strumenti antichi esistenti in Europa, mentre come clavicembalista e direttore dell’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir ha suonato al Concertgebouw di Amsterdam, al Théatre des Champs-Elysées di Parigi, al Musikverein e alla Konzerthaus di Vienna, Philharmonie di Berlino, Lincoln Center di Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo così come a Londra, Bruxelles, Madrid, Roma, Salisburgo, Copenhagen, Lisbona, Monaco e Atene.

Ton Koopman svolge un’intensa attività come direttore ospite e ha lavorato con le principali orchestre del mondo. Tra queste spiccano Royal Concertgebouw di Amsterdam, Filarmonica di Berlino, Orchester des Bayerischen Rundfunks, Tonhalle Orchester di Zurigo, Wiener Symphoniker Orchestre Philharmonique de Radio France, Boston Symphony, Chicago Symphony, New York Philharmonic, San Francisco Symphony, così come Cleveland Orchestra, dove Koopman sarà Artista Residente per tre anni consecutivi a partire dal 2011.
L’ampia attività come solista e direttore è testimoniata dall’impressionante numero di dischi per varie case discografiche tra cui Erato, Teldec, Sony, Philips e DG. Nel 2003 Koopman ha creato la sua propria etichetta “Antoine Marchand”, distribuita da Challenge Records.
Tra il 1994 e il 2004 Ton Koopman è stato impegnato in un progetto unico nel suo genere, l’esecuzione e la registrazione delle Cantate di Bach. Un imponente lavoro di ricerca per il quale ha ricevuto il Deutsche Schallplattenpreis Echo Klassik 1997, il premio Hector Berlioz e il BBC Award oltre alle nomination sia per il Grammy Award (USA) che per il Gramophone Award (UK).
Nel 2005 Ton Koopman ha intrapreso un altro grande progetto: la registrazione dell’integrale di Dietrich Buxtehude. Ad oggi sono stati pubblicati 11 volumi che includono l’integrale per organo e cembalo e quattro volumi dell’opera vocale. La musica da camera sarà pubblicata nei prossimi mesi. Ton Koopman è Presidente della “International Dietrich Buxtehude Society”.
Ton Koopman ha pubblicato molti saggi e diversi testi critici e per anni ha lavorato all’edizione completa dei concerti per organo di Händel per Breitkopf & Härtel. Recentemente ha curato nuove edizioni del Messiah di Händel e de Il Giudizio Universale di Buxtehude per Carus Verlag.
Oltre alla cattedra di clavicembalo al Conservatorio dell’Aja, Koopman è Professore all’Università di Leiden ed è Membro Onorario della Royal Academy of Music di Londra.
Ton Koopman è direttore artistico del Festival in Francia “Itinéraire Baroque”.