Biografia del Collegium Vocale Gent


Nel 2010 il Collegium Vocale Gent ha festeggiato il quarantesimo anno dalla sua fondazione, frutto dell’iniziativa di un gruppo di amici che studiavano insieme all’Università di Gent e del Maestro Philippe Herreweghe. Il Collegium Vocale Gent è stato uno dei primi ensemble ad applicare i principi interpretativi della musica barocca a un gruppo vocale. L’approccio attento e originale ai testi ha donato all’ensemble una sonorità distintiva che lo ha portato alla notorietà internazionale e ad esibizioni nei più prestigiosi festival musicali e sale da concerto d’Europa, Israele, Stati Uniti, Russia, Sud America, Giappone, Hong Kong e Australia.
 
Negli ultimi anni il Collegium Vocale Gent si è gradualmente sviluppato come un ensemble di estrema duttilità, il cui vasto repertorio abbraccia vari periodi stilistici. Il suo più grande punto di forza risiede nel far coesistere abilmente in ogni progetto le singole eccellenze interpretative. Ad esempio, le musiche rinascimentali sono proposte da un ensemble la cui composizione può variare da sei a dodici elementi. Ben presto la musica barocca tedesca, in particolare le opere vocali di Bach, è diventata un punto forte dell’ensemble e tutt’oggi rappresenta la punta di diamante del suo repertorio. Attualmente il Collegium Vocale Gent si esibisce in tale repertorio con una formazione ridotta che esegue sia le parti corali che soliste. Si sta inoltre specializzando sempre più negli Oratori del Romanticismo ma anche delle epoche moderna e contemporanea. A tal proposito il Collegium Vocale Gent ha dato corpo a una collaborazione con l’Accademia Musicale Chigiana di Siena (Italia) che dal 2011 beneficia del patrocinio del Programma Cultura dell’Unione Europea. Questa paritetica fusione ha generato un coro sinfonico formato da cantanti provenienti da tutta Europa, per una perfetta commistione di esperienza e giovani talenti. Inoltre, il Collegium Vocale Gent è impegnato in un’importante missione nel campo della didattica musicale.

Il Collegium Vocale Gent porta avanti i propri progetti non soltanto grazie alla sua orchestra barocca, ma anche tramite collaborazioni con raffinati ensemble strumentali, tra cui l’Orchestre des Champs Elysées, la Freiburger Barockorchester e l’Akademie für Alte Musik di Berlino. Appare anche accanto a prestigiose orchestre sinfoniche come la deFilharmonie (Filarmonica Reale delle Fiandre), la Filarmonica di Rotterdam, l’Orchestra del Festival di Budapest e la Royal Concertegebouw Orchestra di Amsterdam. L’ensemble ha inoltre collaborato con direttori d’orchestra del calibro di Nikolaus Harnoncourt, Sigiswald Kuijken, René Jacobs, Paul Van Nevel, Iván Fischer, Marcus Creed, Kaspars Putnins, Yannick Nézet-Séguin e molti altri.
Il Collegium Vocale Gent, sotto la guida di Philippe Herreweghe, ha all’attivo un’ampia discografia con più di ottanta incisioni, la maggior parte delle quali per le etichette discografiche Harmonia Mundi France e Virgin Classics. Nel 2010, Philippe Herreweghe ha fondato ϕ (phi), la sua etichetta discografica, in modo da poter avere una propria libertà artistica di pubblicazione. Durante la stagione 2011/2012 è stata realizzata una nuova registrazione dei Mottetti di J. S. Bach (PHI-002), seguita da altre incisioni: le opere corali di Brahms (LPH 003), una nuova registrazione della Messa in si minore di Bach (LPH 004) e l’Officum Defunctorum di Tomás Luis de Victoria (LPH 005).
Il Collegium Vocale Gent riceve il sostegno finanziario della Comunità Fiamminga, della Provincia delle Fiandre Orientali e della Città di Gent. Nel 2011 l’ensemble è stato nominato Ambasciatore delle Nazioni Unite. Luglio 2013
Ultimo aggiornamento: 14/07/14