Teatro Cavallerizza
sabato 2 novembre 2019, ore 20.30

Ùtera

di Gabriele Marangoni - prima assoluta

13 Configurazioni per ensemble elettroacustico, performer con sensori biodinamici, video e voci spazializzate

Stefania Tansini perfomer / danzatrice
Secret Theater Ensemble
Coro L’Indaco
Tempo Reale elettronica
Dario Garegnani direttore
produzione Fondazione I Teatri / Festival Aperto
 
In Ùtera l’integrazione di mezzi espressivi e tecnologici è spinta a un grado tale da trascendere la forma concerto per farsi esperienza sensoriale totale. L’ensemble elettroacustico funziona come un’estensione del corpo umano, ovvero della performer/danzatrice, grazie a sensori biodinamici che trasformano le tensioni muscolari in output atti a modificare il suono in tempo reale.
Artisti dal vivo, live electronics, tecniche di spazializzazione sferica, partitura luminosa: nessun elemento nell'opera esiste a prescindere dall'altro. Lo spazio teatrale si fa pertanto utero sonoro/architettonico, dove “il gesto diventa viaggio, l’universo interiorità, la vista pensiero, in un ambiente alimentato dal potenziale umano e dalla tecnologia. Un’utopia della creazione.” (G.M.)