Corso per macchinista teatrale con competenze di attrezzeria e luci








 


MACCHINISTA TEATRALE CON COMPETENZE DI ATTREZZERIA E LUCI

Operazione Rif. PA 2019-11959/RER, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n. 1381/2019 del 05/08/2019 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna

Descrizione del profilo 
Il profilo proposto realizza allestimenti scenici effettuandone costruzione e manutenzione, utilizzando conoscenze tecnico-specialistiche (scenotecnica, tecniche di costruzione, tecniche di movimentazione, tecniche di carpenteria, tecniche di montaggio e movimentazione), artistiche relative a attrezzeria e piano luci e trasversali di tipo relazionale e organizzativo/gestionali. Costruisce gli elementi di scena, svolgendo attività di analisi progetto, fabbricazione, premontaggio, montaggio e smontaggio, movimentazione, adattamento; si occupa di inventario e manutenzione degli elementi di scena. È in grado di costruire le strutture portanti degli allestimenti scenici, nonché di intervenire su scenografie già esistenti con interventi di riparazione e/o modifiche. L’operazione intende infatti apportare una curvatura innovativa al profilo SRQ di “Macchinista teatrale” secondo una duplice chiave: allargamento del raggio di intervento all’attrezzeria e all’illuminotecnica e maggiore respiro internazionale. 

Contenuti del percorso 
Sicurezza e salute sul lavoro, Lingua inglese settoriale, Diritto del lavoro e autoimprenditorialità, Storia del teatro di tradizione e organizzazione teatrale, Aspetti tecnicoprogettuali delle scenografie, Composizione scenografica, Pianificazione degli allestimenti, Realizzazione degli allestimenti e attrezzeria di scena, Organizzazione e logistica degli allestimenti scenografici, Progettazione ed effettuazione delle movimentazioni di scena, Basi di illuminotecnica e nozioni audio-video.

Attestato rilasciato 
Qualifica Professionale di “Macchinista teatrale” - 5° Livello EQF

Sede di svolgimento 
Fondazione I TEATRI, Piazza Martiri del 7 luglio n. 7, 42121, Reggio Emilia (RE)

Durata e periodo di svolgimento 
Durata: 600 ore, di cui 240 di stage 
Periodo di svolgimento: da gennaio 2020 a luglio 2020 

Numero partecipanti 
12

Destinatari e requisiti di accesso 
Persone residenti o domiciliate in Emilia-Romagna che hanno assolto l’obbligo d'istruzione e il diritto-dovere all'istruzione e formazione, in possesso di un titolo di studio o qualificazione almeno di IV livello EQF, con esperienza lavorativa non coerente o irrilevante rispetto al percorso. 
Requisiti Sostanziali: Competenze chiave di cittadinanza e saperi minimi riconducibili agli assi culturali (dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico e storico-sociale); competenze chiave per l'apprendimento permanente (imparare ad imparare, progettare, comunicare, collaborare, agire in modo autonomo, risolvere problemi, individuare collegamenti, interpretare informazioni). Non sono richieste competenze “specifiche” o “attinenti” all’area professionale, ma sarà giudicata positivamente una forte motivazione alla frequenza e alla professione. 

Iscrizione 
E’ possibile iscriversi presso il Teatro municipale Romolo Valli di Reggio Emilia oppure inviando la scheda di iscrizione scaricabile dal sito www.iteatri.re.it all’indirizzo mail personale@iteatri.re.it completa degli allegati nella stessa richiamati. Termine iscrizioni: 13/12/2019 

Criteri di selezione 
La valutazione del possesso dei requisiti formali viene effettuata mediante analisi di: domanda di iscrizione, CV (per la verifica di possesso di titolo di studio non inferiore al IV livello EQF e dell’esperienza lavorativa non coerente o irrilevante rispetto ai contenuti del percorso), evidenze relative al domicilio/residenza in Emilia Romagna ed eventuale altra documentazione allegata. Il mancato possesso dei requisiti formali da parte del richiedente costituisce causa di inammissibilità del candidato alla selezione. 
La valutazione dei requisiti sostanziali avviene attraverso la somministrazione di un test scritto che verifichi il possesso delle competenze minime per l’ammissibilità al corso. 
La selezione, in caso di candidati con parità di requisiti in numero superiore ai posti disponibili, si articolerà in 2 giornate: 1 gg per la prova scritta di verifica dei requisiti sostanziali/premialità + 1 gg di colloquio individuale. In continuità con la prova di verifica del possesso dei requisiti sostanziali la selezione comporta l’attribuzione di criteri di premialità per il miglior posizionamento in graduatoria (verifica del possesso di ulteriori titoli di merito per l’ingresso al percorso in funzione delle caratteristiche della persona e del suo grado di possesso dei requisiti sostanziali, oltre la soglia minima). La prova scritta (peso: 60%) sarà costituita da test psicoattitudinali; il colloquio individuale (peso: 40%) sarà relativo, oltre che al grado di motivazione del candidato all’ingresso in formazione, al possesso di attitudini proprie della “personalità lavorativa” che ne prefigurano la capacità di ricoprire, in modo più concorrenziale rispetto ad altri, il ruolo organizzativo del profilo di riferimento. Sono criteri di premialità, oltre al livello di motivazione: conoscenza delle tendenze in atto relativamente al settore dello spettacolo dal vivo, competenze relative al self-empowerment, al team building, al problem solving. Verranno valutate inclinazione all’autoimprenditorialità, al lavoro per obiettivi e spiccata attitudine alla flessibilità. 
Si garantisce la presa d’atto di ciascun candidato della graduatoria finale in esito. 

Ente di formazione 
Fondazione I Teatri di Reggio Emilia

Soggetti che partecipano alla progettazione e realizzazione del percorso 
Centro di Formazione Professionale A. Simonini di Reggio Emilia

Contatti 
Referente: Paola Azzimondi 
Telefono: 0522 458811 
E-mail: personale@iteatri.re.it 
Sito web: www.iteatri.re.it 

 
Ultimo aggiornamento: 29/10/19