SCHERZO A TRE MANI


Ideazione di Dario Moretti
Con Dario Moretti e Saya Namikawa
Musiche di Béla Bartòk


età : dai 2 agli 8 anni
tecnica : musica e pittura dal vivo
durata : 40 minuti

 

 

Béla Bartók, tra il 1908 e il 1909, scrisse 85 arrangiamenti facili per pianoforte, tratti da diverse canzoni popolari ungheresi.
Chiamerà questa sua composizione "Pour les enfants".
Partendo da alcuni di questi arrangiamenti, nasce "Scherzo a tre mani", spettacolo di musica e pittura, realizzato da una pianista (Saya Namikawa) e da un attore/pittore
(Dario Moretti), che danno vita a sei brevi storie, intitolate: “Nel bosco”, “Al circo”, “Di notte”, “La città”, “L'uomo del faro”, “Autoritratto”, “La mosca”.

Nello spettacolo sono utilizzati differenti brani musicali, che accompagnano la mano del pittore e scandiscono il ritmo e il susseguirsi delle azioni teatrali.
Ogni storia è raccontata attraverso la musica e la pittura, ma anche grazie a piccoli oggetti e personaggi, che appaiono all'interno delle scene dipinte e che sono animati come
microscopiche marionette.

Il pubblico vede il lavoro della pianista e del pittore, mentre segue l'avvicendarsi delle storie, attraverso le immagini che sono proiettate in diretta su uno schermo al centro della scena. L'interpretazione e il rapporto tra il pianista e l'attore/pittore, creano un continuo gioco che si riflette sull'andamento dello spettacolo.
Non ci sono parole che accompagnano le storie, ma semplicemente suoni, rumori e giochi vocali, che si alternano e si sovrappongono alla musica di Bartók.