CELESTE AIDA



tratto da Aida di Giuseppe Verdi
drammaturgia musicale Federica Falasconi
drammaturgia Francesca Marchegiano
regia Alessia Gennari
scene Francesca Pedrotti
soprano Lucrezia Drei
attrice Annagaia Marchioro
pianoforte Giorgio Martano


Età : dai 3 ai 5 anni
Tecnica : teatro di narrazione, musica e canto
Durata : 50 minuti



Come raccontare la vicenda di Aida, sventurata principessa schiava che sceglie una morte infelice per amore dell'eroe dal cuore puro Radames, a un pubblico di bambini? Come raccontare l'orrore della guerra disincentivandola? Come ridurre la grandiosità del contesto egiziano e renderla affascinante agli occhi di un piccolo spettatore?
Nell'anno dell'anniversario verdiano, AsLiCo raccoglie la sfida affrontando una tra le più celebri e grandiose opere del compositore, e trasformandola in una fiaba in musica ricca di magia e di spunti di riflessione importanti per la formazione dei bambini.

La storia di passione e guerra raccontata nell'opera verdiana resta il punto di partenza per una rilettura che ha per protagonista Celeste Aida, una principessa sfortunata con il pallino per il canto e si concentra sui temi imperituri dell'amicizia e del rispetto dell'altro, sottolineando con forza il rifiuto della guerra e di ogni forma di odio e intolleranza.

I bambini saranno protagonisti di un viaggio avventuroso attraverso un mondo popolato da principesse cattive, affascinanti eroi, padri cocciuti, scarabei magici e mummie spaventose, alla scoperta di un mondo esotico e lontano nel tempo e nello spazio, guidati dalla forza imperitura della musica di Giuseppe Verdi.


NOTE DI REGIA
L'Egitto, con le sue storie misteriose e avventurose,è un contesto ideale in cui ambientare una fiaba, una fiaba che parli di amore e di odio. I due sentimenti contrastanti per eccellenza sono il fulcro attorno a cui ruota la vicenda della nostra Aida, eroina dal cuore puro e celeste come il cielo più limpido, che affascina i bambini attraverso le più dolci melodie della partitura verdiana. Aida, che ama riamata l'eroe buono Radames, è circondata da personaggi cocciuti e chiusi in se stessi, cui è affidata l'azione scenica e dai quali è garantita una gustosa e ingenua comicità: la gelosa principessa Amneris, che tortura Aida con i suoi nonsense linguistici e i suoi ordini sempre in contraddizione; e il padre Amonasro, grottesco omuncolo con il chiodo fisso per la guerra. Aida, a sua volta vittima dell'odio, sceglie con forza di rinnegarlo in tutte le sue forme, veicolando un messaggio di pace e soprattutto di apertura, perché Celeste Aida è soprattutto uno spettacolo che vuole affermare l'importanza dell'ascolto e della disponibilità verso le ragioni degli altri, contro tutte le chiusure mentali e ideologiche.
L'amore e la guerra si alternano sul palcoscenico e sono sempre presentati con ironia, complice la musica di Verdi nella sua vasta gamma di emozioni e situazioni, utilizzata per coinvolgere e far interagire il pubblico di piccolissimi. L'Egitto diventa il contesto ideale con il quale stimolare la fantasia dei bambini: un mondo in cui gli scarabei portano fortuna, le piramidi nascondono segreti, gli uccellini non possono cantare, le mummie aprono le strade verso buie stanze senza uscita, i cobra sono magici e parlano, anzi suonano, e raccontano una storia che ambisce a restare scolpita, per la sua semplicità e magia, nella memoria di chi la ascolta e la rivive.


PERCORSO DIDATTICO
I bambini e gli insegnanti che partecipano allo spettacolo impareranno attraverso un breve laboratorio in classe il brano da cantare durante lo spettacolo. Sarà inoltre disponibile un divertente libretto che racconta la storia dell’opera con giochi e oggetti da realizzare per i ragazzi.


MATERIALE DIDATTICO

- download giochi e filmati dal sito www.operakids.org
- testo, spartito e supporto audio dell’aria da imparare
- libretto illustrato per la preparazione allo spettacolo.

 

PREZZI


Posto unico € 6 comprensivo di ingresso a teatro, libretto dell'opera distribuito ad ogni bambino ed incontro con la cantante

Prenotazione obbligatoria.
Dal 28 al 31 ottobre esclusivamente via fax 0522 458948 o via email
Dal 4 novembre anche telefonicamente allo 0522 458950, 0522 458990.
Non si accettano prenotazioni pervenute prima del 28 ottobre.


Info e chiarimenti
tel 0522 458950, 0522 458990
prenotazioniscuole@iteatri.re.it
Ultimo aggiornamento: 30/09/13