LE MIE PRIME QUATTRO STAGIONI


Per quartetto d’archi e voce recitante
Musica Antonio Vivaldi, Le quattro stagioni
Direzione musicale Ara Malikian

Ara Malikian Ensemble
Ara Malikian violino
Michaela Bilikova Bozzato violino
Andrea Maini viola
Paolo Baldani violoncello
Tony Contartese voce recitante
Testo di Marisol Rozo

Una produzione Ara Malikian Ensemble


età : dai 5 ai 13 anni
tecnica : musica classica dal vivo con narrazione
durata : 60 minuti


Le Mie Prime Quattro Stagioni è uno spettacolo nel quale prima di ogni movimento vengono spiegati e messi in scena i sonetti che Vivaldi scrisse in previsione della realizzazione musicale.
I testi, che contengono una varietà di riferimenti a situazioni, fenomeni naturali, animali, personaggi e stati dell’animo, vengono utilizzati in questo spettacolo per dare forma teatrale al concerto.
La parola introduce e facilita la comprensione della musica in modo che il pubblico entri in un’avventura e il concerto si trasformi in una fantastica esperienza musicale tanto per bambini, quanto per adulti.

Ara Malikian vanta un’ampia discografia, che include Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, con più di 80.000 copie vendute per l’Unicef, le Sonate per violino e pianoforte di Robert Schumann, le Sonate e Partite per violino solo di Johann Sebastian Bach, le sei Sonate di Eugene Ysaÿe e i 24 Capricci di Niccolò Paganini. Il suo vasto repertorio classico include gran parte delle maggiori composizioni per violino, ma abbraccia anche creazioni di compositori moderni, come Franco Donatoni, Malcom Lipkin, Luciano Chailly, Ladislav Kupkovich, Loris Tjeknavorian, Lawrence Roman e Yervand Yernakian.La sua presenza è stata richiesta da importanti compositori di musica per il cinema, quali Alberto Iglesias, Pascal Gainge, Lucio Godoy e Roque Baños; nei film Parla con lei di Pedro Almodovar, Lunedì al sole di Remando Leon de Aranoa, Otro barrio di Salvador Garcia Ruiz.
Nato in Libano nel 1968 da famiglia armena, è stato un classico bambino prodigio. Col passare degli anni, ha approfondito la relazione con le sue radici armene, assimilando musiche provenienti da altre culture: dal Medio Oriente, dall’Europa centrale, dall’Argentina e dalla Spagna. In lui la forza ritmica ed emotiva di questi diversi stili musicali si unisce al virtuosismo e all’espressività della grande tradizione classica europea.
Come tutti i gradi musicisti, vanta il conseguimento di numerosi premi, l’esibizione nelle maggiori sale da concerto del mondo, anche con orchestre guidate da famosi direttori e numerose pubblicazioni discografiche.
Nel 2007 con il collettivo Yllana ha debuttato con lo spettacolo PaGAGnini, attualmente in tournée in tutto il mondo con grande successo di critica e pubblico.